Venerdì 28 maggio 2021 - ore 20:30

E' possibile qui sotto guardare la registrazione dell'incontro. Per motivi tecnici non è stato possibile registrare l'intervento introduttivo del prof. Bernardi. In fondo alla pagina sono disponibile le infografiche con i dati da lui presentati.

Fondi europei e ruolo centrale delle autonomie locali nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)

La quarta lezione della Scuola di Formazione Politica si è svolta per venerdì 28 maggio 2021 sul tema dei fondi europei e del ruolo centrale delle autonomie locali nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)”. Introdotti dal prof. Bruno Bernardi, sono stati nostri ospiti Mario Conte, presidente di ANCI Veneto, Paolo Collini, già rettore dell’Università di Trento, Francesco Calzavara, assessore regionale alla Programmazione.



La pandemia di Covid-19 ha colpito l’Italia prima e più duramente più di altri Paesi, colpendo una realtà già fragile dal punto di vista economico, sociale ed ambientale. Un dato su tutti: in vent’anni (1999-2019), il Pil italiano è cresciuto appena del +7,9%, mentre nello stesso periodo la crescita economia in Germania è stata del +30,2%. Nel 2020 il PIL italiano si è ridotto dell’8,9%, a fronte di una media UE del 6,2%. Per rispondere all’eccezionale crisi economica e sociale causata dalla pandemia da Covid-19, l'Unione europea si dotata del programma Next Generation EU (NGEU) e, tra sovvenzioni e prestiti, le risorse messe sul piatto per i Paesi europei ammontano a 750 miliardi di euro, 235 dei quali saranno spesi in Italia.

Si tratta di un'occasione irripetibile per l'Italia che, attraverso il Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), si appresta a definire e mettere in campo le misure per fronteggiare gli effetti negativi della pandemia sul piano economico e sociale e al contempo per superare le tradizionali criticità che limitano lo sviluppo del Paese (tra le quali la scarsa efficienza della PA, la lentezza della giustizia, i pochi investimenti e le infrastrutture obsolete).

Per l'attuazione del PNRR sarà importante anche il ruolo degli Enti locali, a cui è destinato il 40% dei fondi, come ha dichiarato nelle settimane scorse il presidente del Consiglio dei ministri Mario Draghi. Con quali strategie verrà giocata questa partita dai nostri enti locali? Quali sono i progetti con i quali i nostri territori intendono partecipare al rilancio del sistema Paese?

I dati illustrati dal prof. Bernardi